Ritrovamento volatili in difficoltà … che fare?

Ieri notte uscendo da casa di un nostro amico in corso Lodi a Milano, io il mio fidanzato e una mia amica ci siamo imbattuti in un piccolo uccellino in difficoltà.

Il piccolino si trovava in mezzo alla strada in balia delle macchine e dei gatti randagi tutto bagnato, infreddolito, tremante e sofferente.Ovviamente non si poteva fare finta di nulla e ignorare quell’esserino …

Cerco un po’ di informazioni sul mio smartphone e trovo i numeri della LIPU. Ok perfetto chiamiamo loro che sicuramente sapranno che cosa dirci ….. invece no, rispondono al telefono solo fino alle 18.00.

Dopo un attimo di confusione sul da farsi lo abbiamo avvolto in un panno per scaldarlo e asciugarlo, e abbiamo deciso di portarlo al primo pronto soccorso veterinario 24/7 che ci venisse in mente.

La prima veterinaria incontrata, con una sensibilità degna di un gorilla in anestesia totale (e anche l’aspetto fisico non si discostava molto devo dire …) ci guarda e “ah no, io non so cosa fare….” fine del supporto.
“Ah, lei non può fare niente.. ok può darci almeno delle indicazioni? Cosa si fa in questi casi?” e la bertuccia “ma non lo so provate a chiamare il Pronto Intervento Animali Esotici ” e se ne va, lasciandoci in sala d’attesa da soli …. forse non reggeva la vista di quel povero piccolino? Quando si dice gente troppo sensibile … comunque dai, che notizia meravigliosa, esiste questo numero? Olè lo chiamiamo subito! ….si certo tutti i numeri del Pronto Intervento Animali Esotici che troviamo su internet sono staccati o suonano a vuoto.

uccellino soccorso

Uccellino soccorso a MIlano

Ok non perdiamoci d’animo, il piccolino nel frattempo ha smesso di tremare anche se non sembra informissima….però è molto carino…comunque decidiamo di provare a chiamare tutti i veterinari 24/7 di Milano, qualcuno ci aiuterà!
Li chiamiamo tutti …. tutti la stessa risposta e con lo stesso tono scocciato che io non riesco a capacitarmi di come abbiano deciso di fare quel mestiere “Ah no, noi non ci occupiamo di volatili non sappiamo che cosa dirvi”

Ma allora uno che trova un piccolo volatile in difficoltà di notte che cosa diavolo deve fare? Qualcuno può darci almeno un consiglio o dovete tutti sbattervene le palle?

L’ultima clinica veterinaria che chiamiamo ci dice “no noi non possiamo fare nulla però domani mattina alle nove ci sarà in ambulatorio una persona che si occupa di volatili”. Meglio di niente direi.
A questo punto io e il mio fidanzato prendiamo la decisione di portarlo a casa nostra, correndo il rischio che Klass, il nostro gatto, possa aver qualcosa da ridire in merito ….

Arrivati a casa avvolgiamo il piccoletto in mille coperte e pile e lo mettiamo nel trasportino del gatto sopra un mobile “…se passa la notte” ci diciamo “domani mattina lo portiamo dal veterinario che si occupa dei volatili”

Il mattino seguente alle nove in punto, dopo essermi accertata che il piccolo fosse ancora vivo, chiamo il veterinario e gli spiego il problema dicendo che la notte stessa avevo chiamato il loro ambulatorio ecc ….mi risponde “noi di un volatile non sappiamo che cosa farne, provate a chiamare un centro specializzato” ..e sta zitto…”ah ok” dico io “potete darmi un supporto su questa cosa?” mi risponde stizzitissimo manco gli avessi ammazzato la mamma “ma cosa vuole che chiami io?!?!?”…”no signor testa di cazzo” penso e poi in realtà dico “no, chiamo con il mio cellulare e chiamo io, ma se mi desse un paio di riferimenti le sarei molto grata “…appoggia la cornetta sul tavolo e si mette a urlare come un povero psicopatico frustrato “sta rompicoglioni mi telefona alle nove del mattino per un uccello ma #@%#*#**X! ” PER UN UCCELLO?? MA CHE E’ RAZZISTA CON GLI ANIMALI? E ALLORA NON CURIAMO LE PERSONE DI ALTRE RAZZE NEI NOSTRI OSPEDALI PERCHE’ SONO FORME DI VITA NON DEGNE! E MAGARI NON CURIAMO NEMMENO I COGLIONI COME TE  VISTO CHE SONO UNA RAZZA CHE NON SOPPORTO?…. poi torna e mi da il numero di non so cosa ma inutile perchè nel momento in cui chiamo non mi risponde nessuno.

Ormai abbattuta e incazzata provo a chiamare l’EMPA e finalmente mi trattano con dolcezza, preoccupandosi per la bestiolina e dandomi l’informazione che cercavo ovvero: quando capitano queste cose bisogna fare così: TENERE L’ANIMALE AL CALDO E NON APPENA POSSIBILE CONTATTARE UN CENTRO DI RECUPERO FAUNA SELVATICA. I centri più vicini a Milano li trovate a questo link

http://www.lipumilano.it/proavibus/numeri-utili

Abbiamo portato il piccolino al Centro Recupero Animali Selvatici WWF Vanzago dove siamo stati accolti con tantissima gentilezza e professionalità dai volontari che se ne sono presi cura…
Per fortuna il piccolo volatile non è ferito, è caduto però dal nido e se nessuno lo avesse soccorso sarebbe morto…adesso invece si salverà e a breve lo rimetteranno in condizione di volare liberamente!

Chiunque trovi un uccellino in difficoltà faccia riferimento a queste strutture e se volesse sapere a quali cliniche veterinarie NON rivolgersi per evitare di consumarsi la bile mi contatti e sarò felice di dare tutti i riferimenti, perchè quello che dobbiamo a OGNI animale, per scusarci del semplice fatto che siamo la peggiore tra tutte le razze di esserei viventi in natura, è quanto meno un po’ di giustizia.

Uccellino salvato a Milano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...